Faretto led GU10 | Illuminazione di qualità a basso consumo
5 (100%) 2 votes

Anatomia di un faretto led GU10

La grande diffusione dell’illuminazione a led deve essere accompagnata da una elevata consapevolezza dei prodotti che si utilizzano, per cui contiamo, con una serie di articoli, di proporre una descrizione accurata degli apparecchi di illuminazione basati sulla luce a led.
Osserviamo sin da subito che anche la piú semplice fonte di illuminazione a led è costituita da diversi componenti che svolgono specifiche funzioni.
Analizziamo adesso un faretto led gu10.
Nello specifico abbiamo un faretto spot con corpo in alluminio da 3 led di potenza 2 watt per complessivi 6 watt.

Il faretto led gu10, come osserviamo nell’immagine n. 1 è costituita da un corpo in alluminio che oltre a fungere da supporto per i diversi componenti svolge anche la funzione di dissipatore.
L’innesto del faretto è del tipo GU10 che, come noto, è collegato alla rete elettrica a 220 Volt.

Gli attacchi base sono da tempo standardizzati, le specifiche sono individuate da organismi internazionali come IEC International Electrotechnical Commission o DIN Deutsches Institut für Normung ed individuano per ogni attacco un codice costituito da due gruppi di caratteri alfanumerici, il primo costituito da sole lettere che indica il tipo di attacco ed il secondo gruppo costituito da un numero che descrive le caratteristiche dimensionali principali.

All’interno della base troviamo la sezione di alimentazione che provvede a trasformare la tensione di rete a bassa tensione e, con opportuna stabilizzazione della tensione, alimentare il circuito stampato su cui sono saldati i singoli led.

Il circuito stampato è solidale con il corpo in alluminio e attraverso uno strato di pasta termica conduttrice, trasferisce il calore generato dai led al dissipatore in alluminio.

Un faretto a led, di questo tipo è dotato generalmente di 3 led aventi potenza pari a 1, 2 o 3 watt. Le dimensioni variano soprattutto in funzione del calore da dissipare e della sezione di alimentazione rimanendo comunque contenute rispetto al flusso luminoso generato.

Su ogni singolo led del faretto led gu10 è posizionata una lente in policarbonato che imprime un angolo di uscita del flusso luminoso generalmente da 15 a 60 gradi. Il tutto è fissato con una ghiera metallica a vite.

Il grande vantaggio di questo faretto led gu10, è che sostituisce con gran semplicità i corrispondenti faretti alogeni senza alcuna modifica all’impianto esistente, rimane pressoché freddo rispetto agli omologhi ad incandescenza ed ha un consumo di circa 1/8 di quelli alogeni e, aspetto non trascurabile, dura mediamente 25 volte di più per cui tra costo di acquisto e spese per la sostituzione i faretti a led sono molto convenienti non solo per i consumi energetici ma anche per l’acquisto e l’installazione.

Faretto led GU10 | Illuminazione di qualità a basso consumo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *