SMD LED
4.9 (97.5%) 16 votes

SMD LED due acronimi che stanno ad indicare, rispettivamente, Surface-Mount-Device e Light-Emitting-Diode.

Printed Circuit Board (PCB) for Surface Mounting (SMT)
Printed Circuit Board (PCB) for Surface Mounting (SMT)

Surface-Mount-Device (SMD) sono chiamati i componenti elettronici di vario genere, tra cui gli SMD LED, che vengono assemblati direttamente su un lato del circuito stampato (PCB – Printed Circuit Board) mediante saldatura e senza forare il circuito stampato. La tecnologia a montaggio superficiale è denominata Surface Mount Technology (SMT) e comporta notevoli vantaggi rispetto alla tradizionale tecnica di montaggio tramite la foratura del circuito stampato poiché:

  • migliora i processi di montaggio riducendo i tempi ed i costi;
  • permette la riduzione delle dimensioni dei singoli componenti e, conseguentemente, apparati finali più compatti;
  • si possono utilizzare entrambe le facce di un circuito stampato per l’installazione dei componenti;
  • si evitano gli scarti dovuti alla realizzazione dei fori e del taglio dei reofori in eccesso.

Light-Emitting-Diode (LED) sono i componenti elettronici che stanno rivoluzionando tutti i settori dell’illuminazione e che conosciamo ormai bene per i grandi vantaggi che comportano.
Ne consegue che per SMD LED si vanno ad indicare i diodi luminosi a montaggio superficiale progettati per essere montati su un lato di un circuito stampato.

Tipi di SMD LED

Le ridotte dimensioni dei LED SMD e la flessibilità nel loro impiego ha determinato una grande richiesta inducendo i produttori ad introdurre nuovi modelli con diverse prestazioni e dimensioni destinati ai più svariati utilizzi.
Il package di un SMD LED è costituito da un parallelepipedo rettangolo (Chip) con altezza ridotta rispetto agli altri spigoli ed è in materiale plastico. Sulla faccia superiore del Chip è collocata la superficie emittente e su due superfici laterali contrapposte sono disposti i piedini che ne consentono l’alimentazione.
A seconda delle dimensioni di base del package gli SMD LED più comunemente utilizzati per l’illuminazione vengono denominati:

Caratteristiche SMD LED
DenominazioneLunghezza (mm)Larghezza (mm)Flusso luminoso (lm)Consumo (W)
SMD LED 28352.83.522-240.2
SMD LED 30143.01.410-120.1
SMD LED 30203.02.010-120.12
SMD LED 30303.03.061-850.63
SMD LED 35283.52.86-70.062
SMD LED 50505.05.016-220.24
SMD LED 56305.63.054-560.5
SMD LED 57305.73.047-560.5

Per cui è chiaro che il numero a quattro cifre individua le dimensioni di base dei LED SMD espresse in decimi di millimetro.

I più diffusi sono i LED SMD 3528 e i LED SMD 5050 che sono stati tra i primi ad essere prodotti ed immessi in commercio. Attualmente si stanno rapidamente diffondendo i tipi SMD LED 2835, 3014 e 5730.

Caratteristiche principali

SMD LED
SMD LED

Ogni singolo package può contenere al suo interno uno o più circuiti led che ne caratterizzano il flusso luminoso, la potenza assorbita ed il colore della luce emessa. Tralasciando, in questo articolo, i LED SMD realizzati su supporto ceramico che permettono una maggiore dissipazione del calore prodotto e il raggiungimento di prestazioni elevate con costi corrispondenti, si rileva dalla precedente tabella che le potenze dei LED SMD oscillano tra 0.062 Watt e 0.63 Watt con efficienza luminosa sempre prossima o superiore ai 100 lumen/Watt.

Il flusso luminoso di ogni singolo SMD LED varia da 6-7 lumen a 54-56 lumen permettendo così un’ampia possibilità di impiego

Infine, tra le caratteristiche principali è da considerare il colore della luce che può essere bianco con tonalità che oscillano dal bianco caldo (2700 K – 3000 K) al bianco neutro (4000 K – 4500 K) al bianco freddo (oltre 4500 K). La luce può essere anche monocromatica di colore Rosso (R), Giallo (Y), Verde (G) e Blu (B).

Aspetto molto importante è che gli LED SMD costituiti da tre chip interni al package come i LED 5050 RGB possono emettere oltre 16 milioni di colori differenti dati dalla composizione dei tre colori primari.

Principali impieghi degli SMD LED

Per quanto siano diffusi è improbabile imbattersi in un Led SMD impiegato singolarmente, il loro impiego è come componenti discreti in apparecchi per l’illuminazione a led. Ovvero, sono utilizzati come matrici di led in tanti componenti a led come:

  • Strisce a led;
  • Tubi a led;
  • Pannelli a led;
  • Lampade PLC;
  • Faretti a led;
  • Moduli a led.

elenco di impeghi sicuramente non esaustivo ma indica la possibilità di questi componenti di essere utilizzati in ogni situazione e con grandi vantaggi.

Produttori di SMD LED

La produzione di LED (ricordiamo che sono dei semiconduttori) richiede un ampio impiego di risorse finanzierie e umane riscontrabili in grandi organizzazioni produttive multinazionali. Ricordiamo quindi i maggiori produttori che oltre alla produzione si occupano di ricerca e sviluppo introducendo sempre nuovi prodotti innovativi e convenienti. Tra tutti citiamo:

Conclusioni

Come abbiamo visto nell’articolo, gli SMD LED sono tantissimi ed impiegati ovunque in una moltitudine di dimensioni e caratteristiche prestazionali in apparati come le strisce led o tubi led. I LED sono dei semiconduttori particolarmente sensibili al calore ed all’alimentazione elettrica ed un utilizzo improprio ne può alterare il funzionamento fino a provocarne la distruzione. E’ opportuno quindi scegliere quei componenti che, oltre ad essere corrispondenti dal punto di vista delle prestazioni, offrono ampie garanzie di affidabilità e durata anche dovendo spendere qualcosa in più.

Commenta, segnala errori, chiedi chiarimenti e condividi.

SMD LED
Tag:                         

25 pensieri su “SMD LED

  • 14 febbraio 2015 alle 00:26
    Permalink

    Finora questa è la spiegazione più chiara che abbia letto sul web!

    Mi capita di vedere lampadine che usano i tipi di LED SMD più diversi e mi chiedevo se, ad esempio, due lampadine con lo stesso numero di LED, una con i 5050 e l’altra con i 5630 ma con lo stesso wattaggio dichiarato facessero più o meno la stessa luce. A rigore quella con i 5050 dovrebbe essere meno luminosa dell’altra…

    Rispondi
    • 14 febbraio 2015 alle 01:32
      Permalink

      Grazie per il commento

      In effetti, per quanto possano essere generici i dati contenuti nel post, è molto difficile avere un wattaggio simile tra i led smd 5050 e i led smd 5630 a parità di numero di led impiegati; questi ultimi assorbono circa il doppio e producono un flusso luminoso circa 2,5 volte maggiore rispetto ai primi. Ti consiglio di fare riferimento al numero di lumen emesso dalla lampada e non l’energia assorbita per valutare in modo appropriato il flusso luminoso emesso dall’apparecchio illuminante.

      Rispondi
      • 15 febbraio 2015 alle 21:41
        Permalink

        Grazie per la risposta!
        Concordo anche se spesso i vari venditori citano valori di lumen palesemente incoerenti con numero di LED nella lampadina, purtroppo.

        Rispondi
  • Pingback: G9 Led come sostituire le lampade alogene |

  • 20 novembre 2015 alle 20:15
    Permalink

    Grazie per l’articolo ,volevo una delucidazione:
    tu ducahiri(correggimi se sbaglio) che i led smd 5730 consumano ognuno 0,5W , quindi mi aspetto che una lampadina equipaggiata con 24 led consumi 12W , ma per esempio vedo sempre nei siti di vendita che per 24 led dichiarano 7W di consumo…secondo te ci stanno prendendo in giro?
    Grazie

    Rispondi
    • 22 novembre 2015 alle 18:38
      Permalink

      I dati indicati nel post sono valori validi per i singoli Smd led. Per una lampada costituita da più led è necessario trovare un giusto equilibrio tra flusso luminoso, dissipazione del calore e durata dei led Smd. Per un buon prodotto magari non si esaspera l’alimentazione del led ottenendo così una emissione di calore inferiore ed un conseguente allungamento del ciclo di vita della lampada.
      L’assorbimento di elettricità dichiarato non sempre corrisponde al vero; in ogni caso ti consiglio di valutare i Lumen emessi e puntare su i prodotti di buona qualità di produttori noti.

      Rispondi
  • Pingback: COB Led | l'evoluzione dell'illuminazione a led |

  • 18 dicembre 2015 alle 18:41
    Permalink

    Salve, ho acquistato una lampada con 69 led 5730, il consumo (misurato con il misuratore comperato in un noto discount) oscilla fra 3 e 4 Watt, posso dire che a livello di luminosità la lampada rende circa come una a risparmio energetico CFL da 12Watt quindi circa 800 lumen, date queste premesse i casi sono 2:
    – il misuratore fornisce un risultato errato ma se effettuo la prova con una lampada CFL tipo Philips o altre marche note che hanno il consumo in Watt stampigliato sopra il valore del misuratore è coerente;
    – nulla di quanto detto sopra è considerabile una certezza in quanto il led comsuma circa 0,05W e non 0,5W quindi un decimo e la luminosità è circa 11-12 lm a led, la lampada dal sito da cui l’ho acquistata era dichiarata per un consumo di 13W.
    Ho verificato diverse variazioni di luminosità e consumo anche in strisce led 3014 avevo infatti acquistato una prima striscia per test e verificata la resa ho effettuato i calcoli per determinare le quantità da posare, al secondo ordine (da altro venditore) la resa era inferiore del 30% come pure il consumo passato da 25 a 15W a striscia (qualcuno segnala che ciò è dovuto alla pista di rame più o meno sottile con diversa perdita di tensione). Per mia esperienza quindi (comperando da cina) non c’è mai la certezza di come saranno i parametri del prodotto anche se ad esempio la lampada da 69 smd 5730 ha un rapporto fra consumo e rendimento che ritengo eccezionale e consumando poco scalda anche molto relativamente.
    Se qualcuno ha le capacità di fare chiarezza ne sarò ben grato.

    Rispondi
    • 21 dicembre 2015 alle 00:33
      Permalink

      Ciao Diego, la risposta è già nelle considerazioni che hai postato. I prodotti che giungono dall’estremo oriente non sono sempre di ottima qualità e i dati di targa spesso sono a dir poco fantasiosi. Come tu affermi, la sezione delle piste conduttrici sulle strisce led determinano una forte riduzione del passaggio di corrente e, conseguentemente minore luminosità e minori consumi.
      Per le lampade il discorso è un po’ diverso, si preferisce ridurre le correnti in gioco per evitare il surriscaldamento eccessivo ed il relativo accorciamento del ciclo di vita della lampada a led.

      Rispondi
  • 1 gennaio 2016 alle 22:12
    Permalink

    Salve io dovrei aquistare una striscia a led 12v monocolore, da installare esternamente nel mio camper, con che sigla è consigliabile per avere un alta luminosità? Grazie Buon Anno

    Rispondi
    • 3 gennaio 2016 alle 17:49
      Permalink

      Buon Anno,

      deve valutare bene se effettivamente le strisce led è la corretta fonte di illuminazione per le sue esigenze. Sono utilizzate per creare un’illuminazione diffusa e se ho capito bene non è questo ciò che le interessa.
      Le strisce realizzate con SMD LED 5630 sono una buona scelta se effettivamente confacente alle sue necessità; le consiglio in ogni caso di installarle su un supporto metallico che possa svolgere la funzione di dissipatore di calore. Inoltre, per evitare la caduta di tensione dovuta alla lunghezza delle strisce, è opportuno sezionare la striscia in più parti di 50 cm ed alimentarle autonomamente.

      Rispondi
      • 3 gennaio 2016 alle 21:49
        Permalink

        Grazie admin per avermi risposto, scusami ma non mi sono spiegato bene, io devrei installare la striscia a led sotto la veranda, cioè per capire sarebbe quell’ accessorio che si trova esternamente fisso nella parete est. del camper e va srotolata con l’asta,andrà alimentato dalla plafoniera est. che si trova appena sotto la veranda. La misura della striscia sarà di 4m circa che è la lunhgezza della veranda. Ho capito bene dovrò sezionarla ogni 50cm? dovrò saldare un + e un – poi alimentarli tutti assieme? comunque calcola che non resterà molto accesa non basterà sezionarla in due parti per evitare la caduta di tensione? Grazie ciao

        Rispondi
        • 13 gennaio 2016 alle 00:43
          Permalink

          Scusa Alessandro ma non sono molto esperto di camper. Puoi anche utilizzare una singola striscia, ma la riduzione della luminosità sarebbe abbastanza evidente anche ad occhio nudo. Eventualmente, se ti è possibile, sezionala almeno in due parti riservandoti di suddividerla ulteriormente se il risultato non dovesse essere adeguato.

          Ti ringrazio per l’interesse dimostrato.

          Rispondi
  • 7 gennaio 2016 alle 17:25
    Permalink

    Consiglierei prima di dare pareri di provare sopprattuto la differenza tra 5630 e 5730 con un luximetro

    Rispondi
  • 13 gennaio 2016 alle 22:50
    Permalink

    Buongiorno,
    devo creare con 2 strisce LED smd 5630 colore bianco da 6500k 10mt/cad. una cornice da mettere sul soffitto della cucina.
    La caratteristica della singola striscia led è:
    smd5630, 6500k bianco, 600 led totali, 50lm/led 12v dc. Mi manca di acquistare un alimentatore al meglio, cosa mi consigliate come potenza, il collegamento ovviamente delle 2 strisce da considerare in parallelo.

    Grazie Cordiali Saluti
    Massimo

    Rispondi
  • 29 gennaio 2016 alle 12:49
    Permalink

    Ciao Alessandro, 4 mt di striscia led 5630 con 60 led al metro dovrebbero consumare circa 120 watt. Se non sei collegato alla 220 la tua batteria servizi durerebbe poco

    Rispondi
  • 12 marzo 2016 alle 06:15
    Permalink

    Si sà niente del nuovo LED 2016 che dovrebbe essere ancora più performante del 2835?
    Mi sembra di aver letto che in Cina è già in commercio.

    Rispondi
    • 14 marzo 2016 alle 23:21
      Permalink

      Ciao Peter,

      si hai ragione, sono già in commercio e non solo in estremo oriente. In effetti ha una buona efficienza circa 110 – 120 lumen * watt analoga però agli Smd led 2835.

      Saluti

      Rispondi
  • 1 novembre 2016 alle 23:31
    Permalink

    Salve !!
    Condivido e ripeto quanto riportato nel primo messaggio : finora questa è la spiegazione più chiara che abbia letto sul web!
    Nonostante ciò, con riferimento al seguente prodotto trovato sul web
    220-240V E27 18W 1650LM 56-LED SMD 5630 LED Corn Bulb Warm White/ Natural White
    non riesco a mettere coerentemente insieme watt/lumen/flusso luminoso della sommatoria dei led….
    Secondo te, i dati dichiarati per suddetta lampada possono essere veritieri ?? A tale domanda, il venditore ha risposto “Sono i dati comunicati dal costruttore”…
    Ringrazio in anticipo – Saluti – Carlo

    Rispondi
    • 3 novembre 2016 alle 11:27
      Permalink

      Grazie per i complimenti 🙂

      In effetti il costruttore è quello che fornisce i dati ed è molto dispendioso verificarli in modo strumentale, per cui consiglio di affidarsi a costruttori seri.

      Per quanto riguarda le perplessità riferite a “watt/lumen/flusso luminoso” devi considerare che il lumen è l’unità di misura del flusso luminoso è puoi calcolare l’efficienza della lampada che è data dal rapporto tra lumen e watt.

      Inoltre, e questo credo sia l’origine dei tuoi dubbi, una lampada a led è formata da più led smd che, per ottimizzare il raffredamento e l’alimentazione e la durata, non vengono utilizzati al massimo delle capacità prestazionali per cui la sommatoria delle caratteristiche dei singoli led risulta essere superiore alle caratteristiche della lampada.

      Spero di aver fugato i dubbi.

      Rispondi
  • 1 dicembre 2016 alle 19:46
    Permalink

    abbia pazienza per la mia manifesta ignoranza .
    io , solo ed esclusivamente per una questione estetica ( sono un po’ maniacale ) mi sono fatto costruire dei mobili tutti squadrati e minimalisti ma l’attuale lampadario é osceno per questa ragione ” é rotondo” , dopo diverse ore passate ad osservare lampadari in internet ….ho visto per la prima volta i pannelli led utilizzati in sospensione . ho pensato di comprarne uno ma non ci sto capendo una beata m…. sono allettato da un azienda che vende pannelli led 60×60 3200 lumen 40watt = 240 watt dicono che montano internamente led smd 5630
    cosa faccio lo compro ?
    mi interessa luce bianchissima e molto forte .
    non so se mi risponderete ciò nonostante grazie
    luigi

    Rispondi
    • 1 dicembre 2016 alle 23:56
      Permalink

      Ciao Luigi,

      La luce bianchissima l’otterrai scegliendo una temperatura di colore corrispondente a 5700 – 6000 gradi Kelvin.

      L’equivalenza indicata tra 40 e 240 watt immagino sia l’assorbimento del pannello a led e una ipotetica lampada ad incandescenza. Ti consiglio di non valutare in base alla Potenza assorbita dalla lampada ma al flusso luminoso emesso dalla lampada. Il pannello che hai indicato è sufficiente a creare una luce diffusa per un ambiente tra 15 e 20 metri quadrati.

      Spero di esserti stato d’aiuto

      Rispondi
  • 24 dicembre 2016 alle 08:38
    Permalink

    Salve,
    volevo illuminare il soggiorno con delle gole luminose realizzate lungo il perimetro della stanza e al centro dei faretti a led, mi chiedo quale striscia scegliere. Mi hanno consigliato una striscia composta da led 3528 per 240led/m con un consumo di 19.2w/m. Ma considerando che mi occorrono circa 19m di striscia led ho un assorbimento di 365w oltre ai faretti non è eccessivo?
    Il consiglio e dato dal fatto che strisce con minor numero di led/m non darebbero l’effetto di continuità luminosa, oltre essendo una luce di riflesso occorre molta più luce per illuminare.

    Rispondi
    • 27 dicembre 2016 alle 12:47
      Permalink

      Ciao Filippo,
      sicuramente sono eccessivi 365 watt oltre ai faretti. Non so che striscia ti hanno proposto però i led smd 3528 sono ormai obsoleti e poco performanti. Inoltre c’è da dire che i 365 watt li riesci ad ottenere se vai a sezionare le strisce in diverse parti e le vai ad alimentare in parallelo, però in ogni caso, immagino che il vano che vuoi illuminare è di circa 20 mq, sarebbero tanti ed il flusso prodotto potrebbe essere addirittura fastidioso. Il flusso complessivo si aggirerebbe sui 30.000 – 35.000 lumens.

      Penso che una buona soluzione potrebbe essere l’adozione di strisce con 60 led smd 2835 per metro. Si trovano con strisce da 60 e 120 led per metro hanno una buona dissipazione del calore.
      Saluti

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *